Su Facebook nuova opzione per incentivare donazione di organi

2 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Passo deciso da parte di Mr.Facebook. Con la sua ultima trovata cerca di sfruttare la popolarità globale del suo social network per aiutare e incoraggiare la donazione di organi. Ad ispirare Mark Zuckerberg la tragica fine di Steve Jobs, la cui vita è stata prolungata di diversi anni proprio grazie a un trapianto del fegato.

Gli utenti potranno dunque scrivere nel loro profilo se sono o meno donatori di organi, in modo da accedere automaticamente ai link dei registri e iscriversi.

“Crediamo che le persone possano davvero aiutarci a creare una maggiore consapevolezza sulla donazione di organi e crediamo che vorranno rendere partecipe di questo anche i loro amici. Siamo convinti sia un punto importante per fare fronte alla mancanza di donatori”, ha detto Zuckerberg durante una trasmissione mattutina sulla ABC.

Al momento, solo negli Stati Uniti, ci sono circa 92.102 persone in lista per una donazione di rene, l’organo con la domanda maggiore, secondo i dati della Organ Procurement and Transplantation Network. Lo scorso anno sono stati trapiantati appena 28.535 reni, di cui la maggior parte provenienti da donatori deceduti.