Stretta della Consob sui siti di trading online, oscurati quattro portali abusivi

1 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Per la prima volta la Consob, Commissione nazionale per le società e la Borsa, ha esercitato i nuovi poteri di vigilanza in materia di contrasto dell’abusivismo finanziario sul web, oscurando quattro siti Internet di trading online che offrivano senza autorizzazione servizi di investimento.

Il provvedimento riguarda i portali internet allglobalmarkets.com; marketsxchange.com; sigmafortrade.com; swisscfd.com. 

Secondo quanto riporta un comunicato, si tratta del primo caso di applicazione della nuova normativa introdotta dal recente “decreto crescita” del 28 giugno 2019), in base al quale Consob, in quanto Autorità di regolamentazione e di vigilanza sui mercati finanziari, ha acquisito il potere di ordinare ai gestori delle reti Tlc l’oscuramento dei siti abusivi, rendendoli inaccessibili agli utenti in territorio italiano.

Fino al 2017, infatti, Consob pubblicava warning, cioè avvertimenti rivolti al pubblico indistinto circa i rischi connessi con i servizi offerti da operatori non abilitati.

Dal 2018, invece, con l’entrata in vigore della nuova disciplina europea in materia di prestazione dei servizi d’investimento (Mifid2), gli strumenti di Consob s strumenti di contrasto agli abusivismi finanziari sono stati rafforzati e resi più incisivi.