STRAUSS KHAN, “LA CRISI HA INGRIGITO IL MONDO”

9 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il titolare del Fondo monetario internazionale (Fmi), il francese Dominique Strauss Khan, ha dichiarato oggi che la crisi finanziaria ha coperto il mondo con “una patina grigia”, ma ha aggiunto anche che la situazione “non sta andando tanto male” grazie agli sforzi di tutti i paesi per trovare vie d’uscita alle turbolenze dei mercati.

Conversando con i giornalisti al termine della riunione a San Paolo del G20 dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali, Strauss Khan ha insistito che “le cose non stanno andando tanto male, benché alcuni mercati siano congelati ed esistano altri problemi. Ma gli istituti centrali hanno operato bene, senza paura e questo è una cosa molto positiva”.

Senza commentare le richieste materializzatesi nel documento finale della riunione di una riforma degli organismi finanziari internazionali, e quindi anche del Fmi, Strauss Khan ha riferito che durante le discussioni a San Paolo si sono esaminate le previsioni di recessione per il prossimo anno nelle economie industrializzate e il rallentamento della crescita in quelle emergenti”. “E’ la prima volta – ha concluso – che emerge questa previsione negativa dalla fine della II Guerra mondiale”.