SPAVENTA CONCORRENTI UNITED ANCORA PIU’ GRANDE

24 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il matrimonio del cielo che rafforza le posizioni del primo vettore mondiale sulle rotte della costa est degli Stati Uniti rischia di creare seri problemi alle altre compagnie americane che presto potrebbero costrette a guardarsi attorno per consolidare le posizioni.

(vedi anche articolo WSI delle 20:15 di martedi’ 23 maggio 2000)

La fusione tra United Airlines e US Air, il cui prezzo e’ stato fissato a $4,3 miliardi in contanti oltre all’assorbimento di posizioni debitorie per $7,3 miliardi, dovra’ tuttavia superare ostacoli di non poco conto per essere perfezionata.

La prima incognita e’ rappresentata dalle autorita’ federali di controllo. L’operazione dovra’ infatti passare al vaglio sia del dipartimento di Giustizia che di quello dei Trasporti.

E’ dagli anni ’80 che il comparto dell’aviazione civile registra soltanto acquisizioni di piccoli vettori regionali da parte delle grandi compagnie.

A Washington piu’ di un osservatore ritiene che l’antitrust veda di buon occhio soltanto l’assorbimento di compagnie a rischio, mentre US Air e’ il sesto vettore degli Stati Uniti e non corre certo il pericolo di soccombere alla concorrenza.

La seconda incognita e’ sul fronte sindacale: United Airlines e’ controllata al 55% dai dipendenti e ha un sindacato interno tra i piu’ potenti d’America.

La fusione pone problemi di tipo contrattuale e normativo e i negoziati potrebbero rivelarsi estenuanti.

I piloti di United hanno gia’ fatto sapere che cercheranno di opporsi in ogni modo all’operazione.

I mercati hanno tuttavia deciso di scommettere sul buon esito della fusione e il titolo di US Air e’ piu’ che raddoppiato in borsa.

Se gli ostacoli saranno superati, la nuova compagnia, che prendera’ il nome da United, contera’ su 145mila dipendenti e sara’ in grado di trasportare mezzo milione di passeggeri al giorno.

Di seguito pubblichiamo la classifica aggiornata dei principali vettori degli Stati Uniti
in base al fatturato

Compagnia Simbolo Fatturato
UAL/US Airways UAL $26.6
American Airlines AMR $17.7
Delta Air Lines DAL $15.1
Northwest Airlines NWAC $10.3
Continental Airlines CAL $8.6
Southwest Airlines LUV $4.7
TWA TWA $3.3
America West AWA $2.2
Alaska Air ALK $2.1
Dati del 1999 espressi in miliardi di dollari
Fonti: Merrill Lynch; GKMG Consulting Services