Sostenibilità, a Enel la maglia rosa sul web. Sul podio Eni e Stellantis

17 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

Enel è campione italiano per la sostenibilità, sia per i contenuti che per l’utilizzo dei social nella comunicazione della strategia aziendale.

E’ quanto sottolinea unosservatorio di Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, condotto sulle 150 maggiori aziende italiane, che monitora la loro presenza sul web e la comunicazione e valuta quanto il brand sia associato ai temi della sostenibilità.

Sul podio, insieme alla società guidata da Francesco Starace, si piazzano Eni e Stellantis, che si aggiudicano un secondo posto a pari. Segue a ruota Cassa Depositi e Prestiti.

In particolare, la classifica è stata redatta in base a un indice, ovvero ESG Perception Index, che valuta per ciascun brand ai concetti chiave della sostenibilità (ambiente, csr, diversity, inclusion…), misurandoli su una scala da 0 a 100 e basandosi su criteri qualitativi (utilizzo dei social network) e quantitativi (commenti, condivisioni, like).

Sostenibilità, le migliori società italiane

Sulla base di questo indice, Enel si aggiudica dunque il podio con 95,55 punti. Un risultato ottenuto grazie alla quantità di contenuti in cui il brand viene associato ai temi ESG, per il racconto social del proprio impegno nei confronti della transizione energetica e per aver inserito il tema “sostenibilità” anche nella vision aziendale.

Segue Eni con 88,93 punti. La società del Cane a sei zampe, guidata dal Ceo Claudio Descalzi divide il secondo posto con il gruppo Stellantis, nato dalla fusione tra FCA e PSA, che mostra un punteggio analogo a 88,93 punti.

Al quarto posso, Cassa Depositi e Prestiti (80,79 punti). Segue Snam (80,07 punti). Più indietro Terna con 75 punti, Mercedes-Benz Italia, 73,10, Telecom Italia con 71,07 e l’azienda multiservizi Iren con 69,86 punti, seguita da Intesa Sanpaolo (69,77), Volkswagen (69,92) e A2A (69,16).