Sondaggi: M5S è primo partito. Renzi perde consensi

8 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Finita l’estate tornano come di consueto i sondaggi elettorali e l’ultimo elaborato da Demos, sugli orientamenti politici degli italiani, vede il movimento Cinque Stelle in testa.

Il movimento fondato dal comico genovese Beppe Grillo supera il Pd e ottiene oltre il 28 per cento dei consensi elettorali. Luigi Di Maio è il leader che fa rilevare la maggiore crescita di fiducia.

A seguire il Partito democratico e a sorpresa il segretario Matteo Renzi ottiene molto meno consensi rispetto all’attuale presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che riscuote molta più fiducia da parte degli italiani.

Tra gli altri partiti nel Centro-destra non cambia molto. La Lega e i Fratelli d’ Italia appaiono stabili, tra il 133 e 14% anche se come sottolinea un altro sondaggio pubblicato da Affaritaliani, tocca il suo massimo storico il Carroccio  e il suo leader Matteo Salvini.

Il primo sondaggio Swg dopo la pausa estiva – che Affaritaliani.it rivela in anteprima – evidenza il record assoluto per il Carroccio, salito al 16%, e per la fiducia in Salvini (30%). Si tratta di numeri che faranno molto discutere soprattutto nel Centrodestra in vista delle prossime elezioni politiche.

Rimanendo in ambito destra, Forza Italia scivola di oltre un punto. Per quanto riguarda gli altri partiti, Articolo 1-MdP, guidato da Pier Luigi Bersani e Roberto Speranza, perde e ora è poco sotto il 4%. Giuliano Pisapia si attesta al 2%, mentre poco più su, al 2,5%, c’ è Sinistra Italiana, e AP di Alfano si aggrappa, a fatica, al 2%

Tutti questi dati riassumono come gli elettori oggi si trovino in uno stato confusionale o meglio divisi. Insoddisfatti dell’ andamento politico – ma anche economico e sociale – del Paese e  quindi sensibili alla critica, espressa ad alta voce, dal M5S che raggiunge così il primo posto ma al tempo stesso, in cerca di stabilità e di rassicurazione che ritrovano, per il momento, nel premier Paolo Gentiloni.