Smascherò Madoff e ora annuncia: “ci sarà una truffa molto più grande”

12 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Ci sarà una truffa più grande di quella architettata da Bernie Madoff, reo confesso autore della più grande frode finanziaria della storia americana – almeno fino a questo momento – costata 65 miliardi di dollari a migliaia di investitori americani e anche in Europa e poi condannato a 150 anni di galera.

A prevederlo è l’analista finanziario Harry Markopolos, colui che aveva allertato fin da subito le autorità di controllo sulle mosse di Madoff, spiegando che erano matematicamente impossibili i suoi risultati. Allarme inascoltato ma ora la SEC (Security and exchange commission), la Commissione di controllo del mercato finanziario americano. fa tesoro dell’appello di Markopolos diventato un vero e proprio cacciatore di taglie nel mondo della fidanza.

Sarebbero tre gli schemi Ponzi attualmente in atto e uno di questi, secondo quanto rivelato da Harry Markopolos, avrebbe una portata molto più grande di quella ideata da Madoff. Tuttavia Markopolos non ha indicato i nomi dei truffatori.

“Tutti vogliono credere nel Santo Graal della finanza, con rendimenti privi di rischio e continuare a investire in schemi Ponzi”.

Così ha sottolineato l’analista alla Security and exchange commission. Intanto proprio la SEC in un comunicato ha annunciato l’avvio di significative riforme per arginare la possibilità che tali frodi basate sullo schema Ponzi dalla portata immensa possano passare inosservate in futuro, come è accaduto nel caso di Bernie Madoff.

Lo schema Ponzi è quel sistema di truffa inventata da un immigrato italiano negli Stati Uniti nei primi anni del Novecento con cui pagava i rendimenti che aveva promesso ai suoi primi investitori con i soldi che investivano i nuovi arrivati e così via in una sorta di catena di Sant’Antonio. L’autorità di controllo americana ha affermato di perseguire oggi in maniera aggressiva gli schemi Ponzi in atto, intensificando la sorveglianza e addestrando una squadra di informatori, tra cui Markpolos.