Siria: Ue revoca embargo armi ai ribelli

28 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – I ministri degli Esteri dei paesi dell’Unione Europea hanno deciso a Bruxelles di revocare l’embargo sulle armi per i ribelli siriani. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri britannico William Hague. I ministri hanno invece deciso di mantenere in vigore le sanzioni applicate negli ultimi due anni contro il regime del presidente siriano Bashar al-Assad, ha precisato Hague.

Questa decisione riflette la posizione di Gran Bretagna e Francia, gli unici paesi dell’Ue che da mesi chiedevano di poter fornire armi alle forze dell’opposizione siriana moderata.

“Questa sera l’Ue ha deciso di mettere fine all’embargo sulle armi per l’opposizione siriana e di mantenere le altre sanzioni contro il regime siriano”, ha dichiarato il capo della diplomazia britannica al termine della riunione, a notte inoltrata. “Questo è il risultato che si augurava la Gran Bretagna“. Si tratta di una “buona decisione”, ha aggiunto Hague, perchè rappresenta “un messaggio molto forte dell’Europa al regime di Assad”.

Hague ha comunque precisato che il suo paese non ha intenzione di inviare “nell’immediato” armi ai ribelli. La revoca dell’embargo, ha detto, “ci dà la possibilità di farlo se la situazione continuerà a deteriorarsi”. (TMNEWS)