SINAI: WALL STREET IN RIALZO, MALE L’OCCUPAZIONE

9 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

Il rally di Wall Street dimostra da varie settimane una forza davvero notevole. L’interrogativo adesso e’ capire se si tratta di un giustificato anticipo dell’equity Usa rispetto al recupero dell’economia reale, e se quindi lo sviluppo sara’ accompagnato dall’effettiva creazione di nuovi posti di lavoro.

Dopo la pubblicazione del rapporto sulla disoccupazione negli Stati Uniti per il mese di maggio (venerdi’ 6 giugno) Wall Street Italia ha raccolto, durante una conference call a New York, il parere di Allen Sinai, capo economista di Decision Economics, sia sulle prospettive future del mercato azionario americano, sia su quelle dell’economia Usa.

Sinai parla tra gli altri dei seguenti argomenti: ciclo presidenziale, costo del denaro, taglio dei tassi, deflazione, dollaro/euro, Fed e Greenspan, livello a fine anno di S&P500 e Dow Jones, Pil Usa e ritmi di crescita dell’economia, disoccupazione, posti di lavoro, settori forti e settori in difficolta’, spesa in conto capitale delle aziende.

Questo articolo e’ riservato agli abbonati a INSIDER. Per leggerlo clicca su ANALYZE THIS, in INSIDER.