SILICON VALLEY: SPAZZATI VIA $2.000 MILIARDI

13 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le 100 maggiori societa’ high-tech di Silicon Valley hanno perso dal 10 marzo 2000 – quando l’inidce Nasdaq ha raggiunto la punta massima -circa i due terzi del loro valore complessivo di mercato, cancellando $2.000 miliardi di ricchezza per gli investitori.

Da sole le tre principali societa’ tecnologiche, Cisco Systems (CSCO – Nasdaq), Intel (INTC – Nasdaq) e Oracle (ORCL – Nasdaq), hanno ammontato per $686 miliardi di perdita.

Poiche’ l’indice Wilshire 5000 – una delle misure piu’ ampie del mercato – e’ sceso del 26% dai massimi del 24 marzo 2000, perdendo $4.450 miliardi, significa che quasi meta’ delle perdite si sono concentrate tra le societa’ high-tech della Silicon Valley.