Sharp rischia di non farcela

2 Novembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Un altro gruppo storico dell’elettronica dimostra di non essere riuscito a tenere il passo con i tempi e i cambiamenti in atto nel mondo delle nuove tecnologie.

Sharp, la maggiore societa’ di schermi piatti LCD in Giappone, e’ sull’orlo del fallimento. Almeno cosi’ la pensa l’agenzia di rating Fitch, che ha ridotto di sei tacche, a B- ovvero spazzatura, il giudizio sulla qualita’ del credito dell’azienda.

I titoli del gruppo sono i piu’ colpiti dalle vendite al mondo da quando il management ha previsto una perdita record di 5,6 miliardi di dollari.

L’agenzia ha avvertito che c’e’ un “dubbio materiale” circa la capacita’ di Sharp di sopravvivere, citando i rischi sul fronte della liquidita’.

Oggi le azioni hanno perso il 2,4% alla borsa di Tokyo, attestandosi a 165 yen ed estendendo la fase di cali al -75%. E’ la peggiore performance dell’indice MSCI World, dove sono quotate ben 1.600 societa’.