SETTIMANA DI ACQUISTI PER I MERCATI AMERICANI

21 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Nonostante le persistenti incertezze sul fronte geopolitico e il debole quadro macroeconomico delineato dagli ultimi dati, Wall Street ha archiviato la settimana con un consistente rialzo. In un mercato caratterizzato da bassi volumi di scambio ed elevata volatilita’, il guadagno messo a segno dai listini azionari ha pero’ le caratteristiche di una correzione tecnica, dovuta a condizioni di ipervenduto.

Secondo gli esperti, la questione irachena continuera’ a incidere sui mercati in modo significativo. E’ di questa mattina la dichiarazione del segretario della Difesa USA, Donald Rumsfeld, che le truppe americane sono pronte ad attaccare Baghdad.

“L’ipotesi di un conflitto deprime la fiducia degli investitori in qualunque contesto di ripresa dell’economia o degli utili societari”, ha spiegato Brian Piskorowski, analista di Prudential Securities.

La soluzione della crisi mediorientale, diplomatica o militare che sia, costituirebbe quindi, se non la panacea, almeno la rimozione di un importante ostacolo per la ripresa dell’economia e dei mercati.

Per avere tutti i dettagli clicca su ANALYZE THIS, in INSIDER.