Settimana bianca a prezzo stracciato: costi hotel -21%

7 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – La montagna conviene, con i listini dei prezzi che sono scesi anche del 21%, come a Bressanone dove il costo è sceso dai 150€ a notte di febbraio a 118€.

È sceso il prezzo anche a Madonna di Campiglio dove tra febbraio e marzo si è registrata una differenza del -20%, -19% sui listini degli hotel a Corvara che si mantengono sotto i 300€.

L’Hotel Price Index di Trivago, per esempio, ha registrato invece un generale rialzo dei prezzi nelle maggiori città italiane ed europee.

“Oltre alle piogge – si legge su un comunicato stampa – scende ancora abbondante anche la neve nelle zone montane, regalando agli appassionati sciatori una situazione quasi ideale con temperature e prezzi negli hotel decisamente meno rigidi rispetto a febbraio”.

“In particolare si registrano flessioni che raggiungono il 21% come a Bressanone dove il prezzo è sceso dai 150€ a notte di febbraio a 118€, scende il prezzo anche a Madonna di Campiglio dove tra febbraio e marzo si registra una differenza del -20%, -19% sui listini degli hotel a Corvara che si mantengono sotto i 300€. Unica meta contro tendenza Cervinia, dove a marzo i prezzi degli hotel salgono del 19% aggirandosi attorno ai 310€ a notte e classificando la località come più cara del periodo.

Le più grandi città europee si stanno preparando ad accogliere il primo flusso turistico di primavera, aumentando i prezzi degli hotel in 46 delle 50 città analizzate. Ginevra domina nuovamente questa particolare classifica con un prezzo medio di 277€ a camera a notte (+25% rispetto a febbraio), seguita da Londra a 187€ (+9%) e Milano in terza posizione, più cara di Venezia e Parigi (164€).
[ARTICLEIMAGE]
Tra le più convenienti Sofia dove una notte a marzo costa in media 59€, a Varsavia 63€, Saragozza 64€, Budapest 68€, mentre a Granada, Riga, Bucarest e Atene il prezzo sarà mediamente di 72€ a camera a notte.

Marzo ancora instabile dal punto di vista meteorologico e non solo, la Penisola sarà infatti divisa tra sole e piogge e tra rincari e flessioni dei prezzi hotel. Proprio per questo arriva puntuale l’Osservatorio di trivago.it, il più grande motore di ricerca prezzi hotel, che attraverso il trivago Hotel Price Index fa il punto della situazione e analizza i prezzi medi degli hotel nelle principali città italiane ed europee.

Marzo è un mese di cultura e arte, sono tante infatti le mostre ed eventi che attirano appassionati e curiosi desiderosi di trascorrere qualche giorno fuori casa visitando le più famose città nostrane.
[ARTICLEIMAGE]
Tanti gli avvenimenti che portano a un aumento del prezzo medio negli hotel fino al 39%, come nel caso di Bologna, dove si passa da una media di 84€ a notte a febbraio a ben 117€ a marzo, simile la situazione anche a Roma dove il balzo è del 28% (da 95€ a 122€), Firenze +22% (da 96€ a 117€) e Milano +15% (da 146€ a 168€) che risulta inoltre la città più cara tra le 10 analizzate”.