SEMICONDUTTORI SPINA NEL FIANCO DEL NASDAQ

8 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street continua a rivelare una performance all’insegna della debolezza, in una seduta caratterizzata da bassi volumi di scambio.

Gli indici viaggiano ancora al di sopra dei valori minimi testati durante la prima meta’ delle contrattazioni , ma non riescono a recuperare terreno, complici alcune notizie negative provenienti dal fronte societario.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

I successi militari che i marine Usa continuano a inanellare in Iraq e le speculazioni sulla morte di Saddam Hussein non riescono a fungere da elemento rialzista. Gli investitori iniziano a focalizzare le loro attenzioni soprattutto sulla stagione degli utili, che non sara’ sicuramente delle migliori.

Alcune indicazioni negative sono gia’ arrivate dalle societa’ di semiconduttori RF Micro Devices (RFMD – Nasdaq) e Microchip Technology (MCHP – Nasdaq), che hanno registrato utili inferiori alle stime.

E sono proprio i chip a segnare forti ribassi nella seduta odierna, con l’indice di riferimento Philadelphia Semiconductor Index SOX). Ha inciso negativamente anche il rapporto diffuso dalla societa’ di ricerca Gartner Dataquest, che ha segnalato che nel 2002 le vendite mondiali di infrastrutture per chip hanno segnato un calo del 30% rispetto al 2001.

Preoccupano anche lo scenario economico e le incertezze relative alla possibilita’ di una recessione a doppio minimo.

“Nonostante le notizie incoraggianti dall’Iraq, il mondo si trova ancora davanti ad enormi incertezze per l’economia globale” ha dichiarato Stephen Roach, capo economista della banca d’affari Morgan Stanley.

Il timore dominante tra investitori ed esperti e’ che la fine della guerra non segnera’ la fine dei problemi per l’economia e i profitti.

A livello macroeconomico, sono state comunicate le scorte di magazzino all’ingrosso di febbraio, rivelatesi leggermente superiori alle attese (+0,3% contro lo +0,2% previsto).

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.