Segnali di crack sistemico per l’euro

11 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Solo un’ora fa sui mercati valutari non si faceva che parlare del record minimo di 1,18 toccato dall’euro contro il franco svizzero. Ora siamo sotto l’area 1,17.

Al momento il calo e’ di 100 punti base a 1,1695. Il crollo verticale sembra impossibile da arginare. E’ questo il tasso di cambio da monitorare per sapere se il castello di carte dell’Europa della moneta unica si sfalderà già da oggi.

A lanciare un segnale d’allarme dell’avvicinarsi di un crack dello schema ponzi europeo è anche quanto succede in questi minuti a Piazza Affari, dove i titoli di Intesa Sanpaolo sono appena stati sospesi dopo aver toccato punte al ribasso dl 6%.