Sbarca a Wall Street la start up che eroga prestiti con tassi usura fino al 176%

15 Gennaio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Focus a Wall Street su una societa’ online che offre piccoli prestiti a tassi di interesse stratosferici, e che si appresta a fare il suo ingresso in Borsa. Si chiama Elevate Credit e si preannuncia come la prima start up che lancerà una Ipo per sbarcare a Wall Street nel 2016.

Il gruppo, che offre prestiti alle persone con una cattiva storia di credito, ovvero quelle che non riceverebbero lo stesso servizio da una banca, sbarchera’ sul mercato con l’obiettivo di raccogliere capitali pari $ 80 milioni. Per avere un’idea: i tassi di interesse medi dei prodotti di Elevate Credit si aggirano intorno al 176% annuo.

Tassi, insomma, a dir poco da usura, che vengono applicati a fronte di crediti erogati nel giro di pochi secondi da quella che è di fatto una società di servizi online.

Lo stesso gruppo riconosce che la propria attività potrebbe essere un boomerang; detto questo, fa anche notare che la maggior parte di quelle società che erogano prestiti payday in modo illegale, spesso godono di ritorni su base annua pari al 400% e richiedono alla fine della scadenza dei prestiti il pagamento di somme molto ingenti.

Elevate invece permetterebbe ai suoi clienti di rimborsare i prestiti durante l’arco della loro vita.

Da ricordare che i prestiti payday sono finanziamenti a breve termine, che vengono erogati a chi ha difficoltà ad arrivare a fine mese e che dunque sono richiesti soprattutto in tempi di crisi.

Il giorno previsto per il debutto e’ il 22 gennaio. Il gruppo stima di sbarcare sul mercato con un prezzo compreso nella forchetta tra i 20 e i 22 dollari per azione con un’emissione globale pari a 3,6 milioni di azioni.

Lo scorso anno, la societa’ aveva raggiunto un fatturato pari a 434 milioni di dollari a fronte di perdite nette pari a 19,5 milioni di dollari.