Roubini: “Pil Usa terzo trimestre ben al di sotto dell’1%”. E prosegue la fuga dai fondi azionari

27 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il PIL Usa del terzo trimestre potrebbe essere ben al di sotto dell’1%. Se confermato, il dato spingerebbe al 40% le probabilita’ di una nuova recessione per l’economia americana. La stima e’ di Nouriel Roubini, professore di Economia a New York, che aveva previsto la crisi finanziaria globale del 2008. L’economista ritiene che il governo Usa rivedra’ al ribasso la lettura del secondo trimestre all’1.2% “nel migliore dei casi”.

Intanto, mentre l’economia rallenta, arrivano conferme della disaffezione degli investitori per la borsa, scansata a vantaggio dei bond. Nell’ultima settimana il deflusso di capitali dai fondi azionari Usa ha raggiunto i 2,7 miliardi di dollari. Si tratta, secondo un rapporto di ICI, una societa’ specializzata, della 16esima settimana consecutiva di riscatti dagli azionari, il che porta il totale alla cifra record negativa di 50 miliardi di deflusso anno su anno. E’ dal 28 aprile che i fondi azionari Usa non registrano apporti netti di capitale dagli investitori.