Roma: uomo minaccia di gettarsi da cupola S.Pietro

22 Marzo 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Un uomo ha minacciato di gettarsi dalla cupola di S.Pietro, la piu’ inquadrata al mondo nelle ultime settimane che hanno visto l’elezione del nuovo Papa Francesco, creando tensione per chi si trovava in alto alla basilica. Convinta dai gendarmi del Vaticano la persona, 49 anni, ha poi desistito. Nonostante tutto, riferiscono da RaiNews 24, c’e’ sempre stata una assoluta tranquillita’ nella piazza.

L’emergenza e’ rientrata dopo che l’uomo, pare di origini albanesi, e’ sceso dalla cupola. Tutto e’ avvenuto senza che la gente in basso si accorgesse di nulla. L’accesso alla cupola non e’ mai stato interrotto per non creare troppo allarmismo.

Dalle immagini delle telecamere puntate sulla basilica, si vedeva una persona in lontananza che gesticola incessantemente minacciando il suicidio. Si sono sentite anche le sirene di un’ambulanza, ma non e’ ben chiaro se ci sia stato un legame con l’incidente.

Trovandoci nella settimana che precede la Pasqua, la zona della capitale dove e’ situata la Basilica e’ gremita di turisti e fedeli. Grande anche la presenza delle forze della polizia.

Non e’ la prima volta che la cupola diventa teatro di forme di proteste estreme di questo tipo. Nell’ottobre del 2012 il lucernario del cupolone venne occupato per circa 28 ore da un imprenditore che minaccio’ di farla finita, citando tra i motivi del suo gesto la crisi economica. Aveva anche sventolato uno striscione contro Monti e l’euro.