Rivoluzione 3D: si può stampare una casa in un solo giorno

20 Marzo 2018, di Livia Liberatore

Nel futuro prossimo sarà possibile costruire una nuova casa con una stampante 3D in meno di un giorno. Negli Stati Uniti, ad Austin, in Texas, è stato costruito il primo modello di prova. A renderlo reale è stata New Story, un’organizzazione sostenuta da Y Combinator che lavora per costruire case per persone in Stati in via di sviluppo, e Icon, una società di costruzioni di robotica ad Austin.

I due enti pensano di iniziare a produrre piccole case per famiglie in Paesi come Haiti e El Salvador. La casa costruita ad Austin era di 800 piedi e costava circa 10.000 dollari, fabbricata con la stampante Vulcan, di proprietà di Icon: le società prevedono di portare il prezzo delle future abitazioni a circa $ 4000. Secondo quanto dichiarato a Quartz da un rappresentante di New Story, si potrebbe presto stampare una delle case in circa sei ore. Ma il processo è ancora in corso e la casa di Austin è l’unica costruita finora.

La stampante Vulcan è stata esposta vicino alla casa di Austin: uno strumento massiccio ma portatile che utilizza una miscela ad hoc di cemento che indurisce quando viene stampato. Ognuna delle abitazioni ha un soggiorno, una cucina, una camera da letto, un bagno e uno studio, che può diventare una seconda stanza per dormire.

Dopo che i muri sono stati stampati, alcuni membri di New Story entrano e installano le finestre, un tetto in legno, tubature e cavi elettrici che possono essere messi direttamente nelle pareti. L’intera configurazione, compresa la finitura, dura meno di un giorno. In futuro, Icon vorrebbe sviluppare robot in grado di installare in modo automatico le finestre e droni in grado di verniciare a spruzzo le pareti esterne. Esplorerà anche la possibilità di stampare i tetti.