Risparmio, quando è il momento giusto per chiedere un prestito

14 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Un prestito personale è probabilmente il sistema più rapido per migliorare la nostra liquidità. Tuttavia, prima di decidere sarebbe meglio riflettere sulle ragioni per cui pensiamo di avere bisogno di quella liquidità. Ecco alcuni consigli di Prestiamoci, società finanziaria che gestisce l’omonimo market place di prestiti personali fra privati, per decidere se ci serve oppure no.

Secondo gli esperti di Prestiamoci, si tratta prima di tutto di porsi una domanda fondamentale: si tratta di una spesa o di un investimento?

“Se abbiamo a che fare con una semplice spesa, allora un prestito potrebbe non essere la strada migliore. Per esempio potremmo sistemare la nostra liquidità migliorando le nostre abitudini di spesa oppure rivedendo il nostro piano spese. Insomma, perché un prestito personale sia davvero vantaggioso, l’importante è che lo facciamo per investire sul nostro futuro”.

Un buon investimento, non esclusivamente economico

Nel caso dei prestiti personali, dicono gli esperti di Prestiamoci, possiamo intendere “buon investimento” in molti modi diversi.

“Partiamo da quello più immediato e diretto. Se pensiamo di usare un prestito personale per il consolidamento del debito, allora il legame con gli investimenti è intuitivo. Per esempio, il prestito potrebbe avere tassi di interesse migliori, o potrebbe permetterci di rivedere la durata dei diversi piani di rientro”.

Ma anche ristrutturare casa, o fare qualche lavoro a quella appena acquistata possono essere un buon investimento, per esempio per incrementare il valore dell’immobile, approfittare del bonus ristrutturazione o semplicemente migliorare la qualità della nostra vita.

Quello che conta dunque il progetto. Che si tratti di avere una maggiore serenità finanziaria, avviare una piccola attività, o semplicemente toglierci qualche piccola soddisfazione, l’importante è farlo con consapevolezza.

“Un errore piuttosto comune, in particolare in Italia, è quello di vedere nel prestito personale esclusivamente una specie di soluzione d’emergenza a un problema contingente. Quando in realtà è vero il contrario. Contrarre un prestito personale quando non ci troviamo in un momento di necessità ci permette di essere più focalizzati sui nostri obiettivi e di valutare con maggiore tranquillità tutte le opzioni possibili. Anche la pianificazione finanziaria, insomma, può migliorare la qualità della nostra vita”.