Risparmio gestito: Melzi d’Eril alla guida di Anima

3 Aprile 2020, di Massimiliano Volpe

Il cda di Anima ha deliberato la nomina quale nuovo amministratore delegato di Alessandro Melzi d’Eril, attualmente direttore generale della società.

Il suo nome era già circolato insistentemente dopo la decisione del precedente a.d. Marco Carreri di lasciare il gruppo.

Melzi d’Eril, 45 anni, opera nel Gruppo Anima dal gennaio 2011, dopo essere stato dal 2004 al 2011 Investment Director di Clessidra, uno dei principali fondi di private equity in Italia. Proprio in Clessidra nel 2009 partecipò all’avvio, con l’acquisizione dell’allora Prima Sgr dal Gruppo Banca Monte Paschi di Siena, del progetto destinato a dar luce all’attuale Anima, cresciuta in questi anni tramite una combinazione di acquisizioni e crescita organica fino a diventare il principale gruppo indipendente di risparmio gestito in Italia.
In Anima Holding, Melzi d’Eril ha ricoperto il ruolo di Cfo fino al 2017, anno in cui è stato nominato direttore generale della società.

Il cda ha anche indicato Melzi d’Eril quale amministratore delegato e direttore generale della principale controllata operativa, Anima Sgr, società nella quale ricopriva il ruolo di condirettore generale dal dicembre 2018.

Anima ha chiuso il 2019 con un totale delle masse gestite pari a 185,7 miliardi di euro, anche grazie ad una performance ponderata netta dei fondi comuni di oltre l’8,5% nel 2019 mentre l’utile netto si è attestato a 145,8 milioni di euro (+19% sui 122,1 milioni di euro del 2018).