Risparmiare on line con il salvadanaio digitale. Come funziona

7 Ottobre 2020, di Alessandra Caparello

Risparmiare senza doversi recare in banca, ma semplicemente con un click direttamente dal proprio smartphone. E’ il salvadanaio digitale una nuova modalità di risparmio ed investimento oggi realtà, grazie a semplici App.
Sono per lo più i giovani millennial che utilizzano App a pagamento o gratuite, scaricabili sul proprio smartphone o tablet, che permettono di accantonare, in base alle proprie esigenze, mese per mese una certa somma di denaro dal proprio stipendio e risparmiare così senza fatica.

Come funziona il salvadanaio digitale

Per comprendere al meglio il funzionamento di un salvadanaio digitale, consideriamo di avere un conto corrente e voler acquistare un bene che richiede un risparmio di euro circa 50 euro al mese per un anno.
Come fare? Viene in aiuto in tal caso il cosiddetto salvadanaio digitale: basta cercare in rete e in pochi secondi verranno elencate tutta una serie di applicazioni con diverse funzionalità.

Alcune App vincolano ad accantonare una somma fissa mensile, mentre altre lasciano liberi di accantonare quello che si vuole, variando mese per mese.
Il servizio di salvadanaio digitale è offerto anche dalle principali banche italiane ed è attivabile dal proprio conto online.

A cosa prestare attenzione

Quando si cerca l’App ideale al proprio caso, è bene leggere con attenzione le condizioni del prodotto finanziario che come qualsiasi altro prodotto ha proprie regole e costi.
Proprio le commissioni che si andranno a pagare devono essere ben chiare nell’informativa on line secondo le previsioni della direttiva Mifid 2.

Molto spesso la banca presso cui si ha il conto offre proprie applicazioni per risparmiare ma attenzione a quando si chiude il conto corrente visto che può scattare in automatico anche la chiusura del salvadanaio digitale.