Riordinare le finanze dopo le feste in 5 mosse

20 Gennaio 2020, di Alberto Battaglia

Consapevoli di aver esagerato non solo con il cibo, ma anche con le spese, si potrebbe essere tentati di sorvolare un’analisi dettagliata dello stato dei propri risparmi. Un po’ come si tende ad evitare l’appuntamento con la bilancia. Volenti o nolenti, però, gli eccessi nella gestione del denaro (come i chili di troppo) continuano a pesare.
Per questo, le prime settimane dell’anno dovrebbero accompagnare un ritorno su un sentiero nuovamente razionale per quanto riguarda la pianificazione finanziaria. Ciò non può che partire da un’analisi sugli eventuali squilibri cui si è andati incontro nel periodo delle feste.
Prestiamoci, market place di prestiti personali fra privati giudicato fra i migliori nel ramo social lending dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, ha compilato una guida in cinque passi per recuperare il controllo delle proprie spese per l’anno nuovo.

Rimettersi in carreggiata dopo le feste

  1. Fare il punto. Il primo consiglio consiste nell’analisi vera e propria delle spese sostenute nel periodo festivo, per confrontarle con quelle preventivate. Solo così è possibile capire se e quanto si sia davvero esagerato. “Sediamoci con calma, con gli altri membri finanziariamente attivi della famiglia e facciamo un bel controllo generale. Conti in banca, finanziamenti, carte revolving e così via. In questo modo sapremo cosa aspettarci per i mesi a venire”.
  2. Rimettere in ordine il modo di affrontare le spese. “Una buona parte delle spese extra delle Feste è stata fatta in modo ‘leggero’: non ci abbiamo pensato troppo, perché il clima festivo ci ha portati ad essere meno attenti”, scrive Prestiamoci. “Adesso è il momento di tornare a controllare le spese. Meglio ancora se prendiamo l’abitudine di scriverle, pensarci bene, ed evitare tutti gli acquisti imprevisti non indispensabili. Inoltre, se abbiamo contratto nuovi prestiti, è il momento di inserirli nelle spese”.
  3. Facciamo un budget. Se non lo abbiamo fatto alla fine del 2019, approfittiamo dei primi giorni del 2020. (Avevamo spiegato come fare in questo articolo).
  4. Imparare qualcosa di più sulla gestione del denaro. Conoscere più a fondo un argomento porta sempre a fare scelte più ponderate, anche per questo le materie che riguardano il risparmio andrebbero approfondite. “Possiamo iniziare anche dalle cose semplici, come la differenza tra saldo contabile e saldo disponibile.
    Oppure, se c’è qualche voce dell’estratto conto che non ci è mai stata chiara, è un buon momento per iniziare a documentarci”; scrive Prestiamoci, “questo aumenterà la nostra soglia di attenzione nei confronti degli aspetti finanziari, permettendoci di gestire i nostri risparmi con più attenzione”.
  5. Organizzarsi per tenere traccia delle spese. L’inizio del nuovo anno “è il momento ideale per iniziare a tenere un registro delle spese, se non l’abbiamo mai fatto, oppure di migliorare quello che abbiamo”. Non importa se vogliamo farlo in digitale, con file e cartelle sul nostro computer, o cartaceo.
    L’importante è che abbiamo un posto per tenere traccia di tutte le spese e soprattutto che troviamo il modo di dedicargli un po’ di tempo ogni settimana”, conclude la società, “il solo fatto di metterci a scrivere tutte le spese e organizzarle ci sarà di aiuto nel tenere una visione di insieme sulle nostre finanze”.