Rai Way, valore salito di 80 milioni da Opas Ei Towers

5 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Rai Way non è contendibile e l’Opas lanciata da Ei Towers è “senza precedenti”. E’ quanto ha detto, nel corso di un’audizione alla Commissione industria del Senato Camillo Rossotto, presidente di Rai Way.

“Devo dire che è la prima operazione di questo tipo di cui vengo a conoscenza nel senso che un’Opas verso una società il cui azionista detiene il controllo del 65% e il prospetto definisce la società non contendibile è un fatto che, a meno per quanto mi riguarda, non ha precedenti”.

Due giorni fa, in una nota Ei Towers ha comunicato che “non esiste alcuna norma di legge che imponga il mantenimento del 51% del capitale di Rai Way in mano pubblica”. La controllata di Mediaset è dunque “convinta della valenza industriale del progetto, ribadisce che l’Offerta è pienamente valida e legittima”.

Ma Rossotto ha sottolineato che l’Opas non è stata sollecitata né negoziata e ha precisato, rispondendo a una domanda della Commissione su come sia pervenuta a conoscenza dell’offerta, ha detto: “Il 25 febbraio ci è stata trasmessa alle 23.45 alla casella pec il comunicato di Ei Towers che io ho letto alle 5 di mattina del 26 febbraio. Questa opas nella prospettiva di Rai Way è unsolicited, non sollecitata, non negoziata”.

Rossotto ha sottolineato che dal lancio dell’Opas, il valore di mercato di Rai Way è aumentato “di circa 80 milioni”. Esattamente, “dalla quotazione il titolo si è apprezzato del 35%”. Prima dell’Opas la valorizzazione è stata del 25%, sopra la media dei titoli analoghi, intorno al 15%, pari a circa 200 milioni.

,