QUESTO RALLY E’ STATO COME UN’IMPENNATA DEGLI ZUCCHERI: NON DURERA’

30 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il rally a Wall Street e sulle altre borse non era esattamente giustificato dai cosidetti fondamentali dell’economia. Il co-chief executive officer di Pimco (il piu’ grande fondo obbligazionario del mondo) Mohamed El-Erian ha detto ieri alla rete CNBC Usa che “l’impennata degli zuccheri”, non la recessione, sara’ quella a finire prima.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno.
Nonostante i proclami da piu’ parti (perfino ieri il presidente degli Stati Uniti Barack Obama) per voler sembrare a tutti i costi ottimisti, sul fatto che la recessione sia davvero finita, El-Erian ha spiegato a chiare lettere che bisogna che accada molto di piu’ prima che l’economia registri una vera crescita.

“Abbiamo bisogno che ci sia domanda finale. Abbiamo bisogno di avere conferme che il processo di deleveraging nel settore privato abbia fatto il suo corso. Abbiamo bisogno che la gente sia abbastanza fiduciosa da cominciare a consumare di nuovo, e che le aziende ricomincino a investire” ha detto il manager di Pimco. “Invece non sta ancora accadendo nulla di tutto cio’ a livello nazionale, in America. E non sta ancora accadendo nemmeno a livello globale”. Per chi sa l’inglese, ecco il video integrale.