Quaranta milionari di New York a Cuomo: “Alzare le tasse all’1%”

23 Marzo 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Aumentare le tasse dei piu’ ricchi per migliorare i servizi e alleviare il tasso di povertà dello stato di New York.

La proposta arriva da quaranta milionari di New York che, ieri, in una lettera indirizzata al governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, hanno lanciato la proposta di incrementare le imposte per quello che loro definiscono “il piano dell’1% per l’equità’ fiscale”.

“Come newyorkesi che hanno contribuito e beneficiato della vitalità economica del nostro stato, abbiamo la capacità e la responsabilità di pagare la nostra quota in maniera equa”, si legge nella lettera aperta scritta a Cuomo.

I sostenitori del piano, tra cui spicca Steven Rockefeller, membro della quarta generazione della famiglia Rockefeller, si dicono “profondamente preoccupati del numero di persone che vivono in povertà nello stato di New York e dello stato degradante delle infrastrutture”

I firmatari hanno sottolineato, a questo proposito, la necessita’ di maggiori fondi per affrontare questioni tra cui la povertà infantile, le infrastrutture fatiscenti.

“E ‘un fatto vergognoso che la povertà infantile nello stato di New York abbia raggiunto a un livello record”, hanno scritto, “superiore al 50% in alcuni dei nostri centri urbani. Lo stato di New York ha un numero record di famiglie senza casa – più di 80.000 persone – che lottano per sopravvivenza. Non solo. “Inoltre, troppi adulti nel nostro stato non hanno le competenze necessarie per lavorare nell’economia Ventunesimo secolo”.

 

Fonte: The Guardian