QUALCOMM CROLLA, NONOSTANTE GLI OTTIMI RISULTATI

26 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Qualcomm (QCOM), la societa’ che ha sviluppato la tecnologia cellulare CDMA, ‘code division multiple access’ sta registrando oggi pesanti perdite a Wall Street. Il titolo, uno dei piu’ colpiti dagli speculatori di borsa, e che lo scorso anno e’ cresciuto quasi del 2.500% sul Nasdaq, ha perso questa mattina fino al 20% del valore, per poi riassestarsi a -15%.

La ragione?

Qualcomm ha riportato utili per il primo trimestre di 192 milioni di dollari, 25 centesimi ad azione contro le previsioni di 24 centesimi degli analisti. Il che rappresenta un aumento del 290% rispetto ai 49 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. Anche il fatturato, di 1,1 miliardi di dollari, e’ aumentato del 19% contro i 941 milioni di dollari dell’anno scorso. Ma tutto cio’ non e’ bastato.

La societa’ ha infatti annunciato di aver venduto 2,2 milioni di telefoni e 14,5 milioni di chip telefonici nel periodo in questione, ma ha allertato gli analisti circa un possibile rallentamento delle spedizioni nel secondo trimestre a causa di fattori stagionali, un riequilibrio delle scorte e l’utilizzo di nuovi chip.

Merrill Lynch ha reagito riducendone il rating da ‘accumulate’ a ‘neutral’, e il titolo era recentemente trattato attorno a 125 dollari e mezzo, una perdita di oltre 23 punti, cioe’ un calo superiore a 15% del valore.