Puerto Rico nuovo paradiso fiscale?

27 Marzo 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Le sue spiagge e la natura rigogliosa possono anche attendere. Adesso Puerto Rico ha intenzione di cambiar pelle. Incoraggerà gli investimenti di società industriali. Si è messo ad attrarre società finanziarie cavalcando una politica di sgravi fiscali che non ha precedenti. Da inizio anno le tasse sugli interessi e i dividendi, che erano al 33%, sono state azzerate. Le imposte sui capitali guadagnati, che più interessano ai gestori dei fondi hedge, adesso hanno tassi variabili fra lo 0 e il 10 per cento.

I risultati non si sono fatti attendere. Secondo le autorità portoricane, avrebbero, infatti, già fatto richiesta di trasferimento circa 40 persone, principalmente poco conosciute, anche circolano anche molti nomi. Il più grosso è quello di John A. Paulson, noto gestore di hedge fund. Il diretto interessato ha smentito, ma quello che conta in fondo è altro: fare notizia.

Anche se Puerto Rico non avrà fatto cadere nella sua rete il noto investitore di Wall Street, c’è, poco da rammaricarsi. Qui in molti aspettano l’arrivo massimo degli americani dal momento che Porto Rico è decisamente più vicino, almeno geograficamente, agli Stati Uniti rispetto ad altri Paesi tuttora noti per i loro sgravi fiscali quali Svizzera, Singapore o Irlanda.

Che non ci sia nulla di sbagliato in tutto questo lo ha ribadito Alberto Bacó Bagué, il responsabile dello sviluppo economico e del commercio di Puerto Rico. “Non c’è niente di male ad abitare per 183 giorni su una barca o uno yacht e lavorare da qui. Stiamo per metterci alla pari con Singapore e l’Irlanda: qui si possono legalmente proteggere le proprie entrate e farlo in maniera pulita”.

I portoricani sperano di attirare anche gli investimenti immobiliari. Come raccontato al quotidiano americano, New York Times , Margaret Juvelier, un’agente immobiliare che ha lasciato Manhattan e ha aperto un ufficio a San Juan, la principale città di Puerto Rico ora in media arrivano fra le 10 e le 15 telefonate al giorno di persone che vogliono dare un’occhiata alle case. Nessuno anticipa nomi importanti, ma in molti americani facoltosi si sarebbero interessati a una proprietà circa 2500 metri quadrati nel quartiere di Condado, un ricco quartiere di San Juan.