Proiezione Dax da M1

25 Agosto 2016, di Simone Rubessi

Come detto in un report precedente a  Marzo  di quest’anno la Bce ha ridotto la produzione di massa monetaria  (M1)  e il dato di Giugno, ultimo disponibile,  presenta  una continuazione del trend.

In questa situazione le Borse ne risentono notevolmente ed anche quella Tedesca non può sfuggire ad una revisione delle prospettive di crescita.

Ma perché la massa monetaria incide direttamente sui prezzi ?

Per il principio dell’equazione fondamentale della Borsa , ossia:

Prezzo =  M * V / Q

Dove M è uguale alla massa monetaria M1 , V è uguale alla velocità di rotazione dei soldi che sono in borsa, Q è il numero di azioni.

Ora se consideriamo costanti la velocità di rotazione e la quantità di  azioni presenti in borsa (è una approssimazione ovviamente ma permette di capire), un aumento o una diminuzione di M1 non può che incidere sul prezzo.

Ecco spiegato l’arcano del perché la proiezione degli indici con M1 è un indicatore insostituibile per chi opera in borsa ed è molto preciso, personalmente negli ultimi 10 anni non l’ho mai visto sbagliare.

A controprova di quello che dico osservate questa figura, innanzi tutto potreste verificare se  prima dei minimi dei prezzi contrassegnati con le frecce c’è stato un minimo della produzione di M1, così potreste fare le giuste deduzioni.

E’ difficile da fare?   Si la vita da trader è dura, è molto dura….

Dopo di che notate che il canale del ciclo Economico quota 12125 e verificate ora quanto è il target della proiezione con M1, in questo caso  analisi tecnica e fondamentale portano alla stessa previsione, questo è molto importante ai fini previsionale.

Ed infine il prossimo ciclo Economico iniziato a Febbraio di quest’anno,   in conformazione tre annuali che trova lo stesso target di prezzo come massimo del primo ciclo Annuale.

Sul Dax sembra che tutto torni al momento.

Sul medio periodo dovrebbe essere questo il percorso del future Dax,  la freccia verde a precisazione è fissata li da quella data, chi è abbonato da allora lo sa …

Il massimo del ciclo Annuale in sostanza avverrà sul prossimo ciclo Intermestrale,  come è giusto che sia per il quadro tecnico fin qui delineato.

Per ulteriori informazioni consultare www.ratingconsulting.com