PRODUTTIVITA’ USA QUARTO TRIMESTRE AL 5%

8 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il dato sulla produttivita’ Usa nel quarto trimesre del 1999 al 5% e’ leggermente superiore alle previsioni del 4,5%.

Ma il basso costo del lavoro riconferma l’andamento molto robusto dell’economia statunitense senza pressioni inflazionistiche.

Il costo unitario del lavoro nel quarto trimestre del 1999 e’ infatti sceso dell’1%, ai livelli minimi dal 1996.

Complessivamente, nel 1999 la produttivita’ Usa e’ cresciuta del 2,9%, in rialzo rispetto al 2,8% nel 1998.

La produttivita’ misura la capacita’ produttiva dei lavoratori americani per ogni ora di lavoro. La tendenza della produttivita’ Usa ha mantenuto una curva ascendente negli ultimi anni.

Dalla meta’ degli anni ’70 alla meta’ degli anni ’90, infatti, la produttivita’ Usa ha segnato una media dello 1,75%. Dal 1996, il dato e’ sempre stato oltre il 2,25%.

Il tema sulla sostenibilità degli incrementi di produttività e sulla crescita potenziale, importanti per le prossime mosse della Federal Reserve, saranno discussi dal presidente della banca centrale Alan Greenspan nel corso dell’audizione Humphrey-Hawkins davanti al Congresso Usa in calendario il 17 febbraio.