Primo confronto Trump-Biden, regna caos. Futures Wall Street in forte calo

30 Settembre 2020, di Mariangela Tessa

Tensione alle stelle e insulti reciproci nel primo faccia a faccia tra Donald Trump e Joe Biden. Il dibattito andato in scena nella notte Italia, sul palco del Case Western Reserve University di Cleveland, in Ohio, i due candidati in corsa per la Casa Bianca ha offerto pochi spunti agli elettori indecisi che speravano in un confronto schietto ma utile per capirne di più in vista delle elezioni del 3 novembre.

Il confronto è stato bocciato dal mercato. In mattinata i futures sul Dow perdono circa 217 punto dopo aver lasciato sul terreno fino a 300 punti.

In scena 96 minuti di accuse reciproche

Per 96 minuti giù insulti e continue reciproche interruzioni, come non è mai era accaduto in un dibattito presidenziale negli Stati Uniti. Tanto che il faccia a faccia tra i due candidati alla Casa Bianca spesso è stato a un soffio dallo sfuggire di mano al moderatore Chris Wallace, anchorman di Fox News.

“Tutti sanno che il presidente Donald Trump è un bugiardo e un clown”, ha affermato di fronte al rivale che negava i rischi corsi da milioni di americani se venisse abolito l’Obamacare. “Sei il peggior presidente della storia”, ha poi rincarato Biden a proposito dello scandalo delle tasse del presidente provocato dallo scoop del New York Times secondo cui Trump non avrebbe pagato un dollaro di tasse in 10 degli ultimi 15 anni per aver accumulato ingenti perdite. “Ho pagato milioni di dollari”, ha rivendicato il presidente. “Hai pagato solo 750 dollari nel 2016 e 2017”, ha replicato Biden. “Il miliardari come Trump stanno andando bene, mentre la gente perde il lavoro per la pandemia e soffre la peggiore depressione economica della storia”, ha aggiunto l’ex vicepresidente.

Non contento l’ex vicepresidente ha anche definito Trump “il cagnolino di Putin”.

L’attuale inquilino della Casa Bianca non è stato a guardare, dipingendolo come una persona “poco intelligente” e come “un pupazzo in mano alla sinistra radicale”.

I social si sono subito schierati definendo la sfida “una vergogna”, specchio di una campagna elettorale tra le più’ divisive della storia americana. L’unica vera notizia allo scadere del tempo regolamentare, quando Trump, rievocando lo spettro dei brogli legati al voto per posta, ha ammesso:

“Per sapere il risultato delle elezioni ci potrebbero volere dei mesi”. E, a differenza del suo rivale, non si è impegnato a riconoscere l’esito delle elezioni. “Ha solo paura del conteggio dei voti – ha replicato Biden – andate a votare, siete voi che determinate il futuro del Paese. E lui non può fermarvi”.

Biden vince il primo confronto 

Joe Biden ha vinto il primo dibattito televisivo con Donald Trump per il 60 per cento dei telespettatori, contro il 28 per cento che hanno indicato il presidente americano come vincitore. Lo riporta un instant poll della Cnn.

Questi risultati sono quasi identici a quelli della stessa Cnn dopo il primo dibattito tra Trump e Hillary Clinton. Nel 2016 il 62% degli spettatori ha dichiarato che Clinton aveva vinto il primo dibattito e il 28% che Trump aveva avuto la meglio.