Prestiti con tassi da usura, Codacons in aiuto

13 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Cittadini truffati da prestiti con tassi di interesse troppo alti. In un periodo come questo spesso le banche pur di avere nuovi clienti propongono di sottoscrivere un prestito a condizioni vantaggiose che poi però non si rivelano tali, anzi.

Il Codacons, Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, ha denunciato questo comportamento degli istituti di credito che non rispettano la legge anti-usura n.108/1996. Questa vieta espressamente il superamento del limite rilevato trimestralmente dal Ministero dell’Economia e dalla Banca d’Italia per quanto riguarda i tassi di interesse applicati su tutti i prestiti Compass, Agos, etc. presenti sul mercato.

La Corte di Cassazione inoltre ha recentemente ribadito l’importante principio secondo il quale, per calcolare correttamente il tasso, devono essere prese in considerazione tutte le spese e i costi relative all’erogazione di un prestito, come per esempio gli interessi di mora.

Se questi parametri risultano oltre ai massimali dichiarati da Bankitalia, scatta la truffa nei confronti del consumatore, secondo il Codacons.
“Se la banca ha applicato dei tassi d’interesse usurari, si può chiedere la restituzione degli interessi già versati e corrispondere per il futuro la sola quota capitale” si legge nella nota dell’associazione.

L’iniziativa è stata appoggiata da molte sezioni regionali del Codacons come quella dell’Umbria, della Puglia, della Liguria, del Molise.

Per avere un controllo dei costi applicati al proprio prestito basta seguire la procedura indicata sul sito dell’associazione: in una sezione dedciata si analizzeranno i contratti e la possibilità di chiedere alla banca la restituzione di tutti gli interessi, e inoltre il pagamento per il futuro della sola rata inclusa realmente nel contratto firmato originariamente.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved