PRESTITI AZIENDALI: BANCHE AMERICANE PIU’ CAUTE

22 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Negli ultimi mesi le banche americane, preoccupate dell’andamento economico, hanno limitato i prestiti alle societa’ di media e grande dimensione.

Un sondaggio della Federal Reserve ha infatti rilevato che il 25% degli istituti di credito ha imposto regole piu’ severe ai prestiti, raggiungendo cosi’ il livello piu’ alto dal 1998 quando la crisi monetaria asiatica aveva fatto stringere i cordoni della borsa al 21% delle banche americane.

Non solo. I prestiti bancari dovrebbero ridursi ulteriormente nei prossimi mesi a causa dell’aumento dei tassi d’interesse messo in atto la scorsa settimana dalla banca centrale.

Il 56% degli istituti ha gia’ riscontrato una diminuzione dei mutui per l’acquisto di proprieta’ immobiliari e il 25% delle banche prevede investimenti ridotti da parte delle aziende per apparecchiature e nuovi impianti.

E’ anche sceso del 10% il livello dei prestiti a margine per l’acquisto di titoli mobiliari, ma la domanda rimane a livelli elevati.