Pressione fiscale finalmente in discesa, effetto traino da Iva

4 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Cala leggermente la pressione fiscale nel primo trimestre. Secondo i dato dell’Istat è stata pari al 38,5%, risultando inferiore di 0,3 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le entrate totali nel primo trimestre del 2014 sono aumentate dello 0,4% rispetto allo stesso trimestre del 2013.

“Tale andamento è stato determinato, in particolare, dall’incremento dello 0,3% delle entrate correnti”, ha spiegato l’Istituto.

Nel primo trimestre 2014 l’indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche (dati grezzi) è stato pari al 6,6% del prodotto interno lordo. Nel corrispondente trimestre dell’anno precedente era stato pari al 7,3%. Lo ha comunicato l’Istat.

Il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo per 8.140 milioni di euro. L’incidenza sul Pil è stata del -2,2%.

Il saldo corrente (risparmio) è stato pari a -17.684 milioni di euro (era stato -18.815 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell’anno precedente), con un’incidenza sul Pil di -4,7%.
(Agenzie)