Presidenziali 2020: in corsa per la Casa Bianca il rapper Kanye West

6 Luglio 2020, di Alessandra Caparello

Spunta un nuovo contendente alla Casa Bianca ed è il rapper Kanye West, secondo Forbes la stella musicale più pagata nel 2020.

Ora dobbiamo realizzare la promessa dell’America credendo in Dio, unificando la nostra visione e costruendo il nostro futuro. Sono in corsa per la presidenza degli Stati Uniti.

Così West ha twittato sul suo account seguito da 29,4 milioni di persone, usando l’hashtag #2020VISION. Il 43enne rapper afroamericano è uno dei più importanti artisti hip-hop degli Stati Uniti ed è noto per la scrittura di testi che toccano ampiamente temi politici e religiosi. West gestisce anche una sua linea di abbigliamento  e il suo marchio di scarpe, Yeezy, venduto in collaborazione con Adidas, ha guadagnato un’enorme popolarità.

Un’idea nell’aria da tempo

West aveva in precedenza accennato a una corsa presidenziale, e nel gennaio 2019 aveva twittato “2024“, che si dà il caso sia il prossimo anno di elezioni presidenziali negli Stati Uniti dopo il 2020.
Il rapper difatti ha già speculato in passato diverse volte sul suo ingresso in politica, anche se questa volta pare fare sul serio. Negli ultimi anni il rapper è stato un fermo difensore delle politiche e della figura del presidente Donald Trump  indossando in diverse occasioni anche l’ormai celebre cappello con la scritta Make America Great Again.
Poi sostenne di non voler più “veicolare dei messaggi ai quali non credo”. Per poi, quest’anno, lanciare il suo ultimo singolo Wash Us in th Blood, dove denuncia gli abusi della polizia. Mistero su quali saranno i punti cardine di un eventuale programma ma ad oggi il suo staff non ha fornito ulteriori dettagli.

A dare la sua benedizione alla candidatura alle Presidenziali 2020 di Kanye West il numero uno di Tesla, Elon Musk. Il rapper qualche tempo dopo, infatti, aveva spiegato che si era reso conto di essere stato “utilizzato per veicolare dei messaggi ai quali non credeva”.