Prelevare contanti senza usare la carta: anche Poste lancia il servizio cardless

22 Novembre 2021, di Alessandra Caparello

Prelevare denaro contante dall’Atm Postamat con lo smartphone è il nuovo servizio di prelievo “cardless” lanciato da Poste Italiane al fine di venire incontro alle esigenze dei clienti più evoluti digitalmente parlando.

Poste: cos’è il prelievo cardless

Poste Italiane ha lanciato un nuovo servizio per il prelievo di contanti da tutti i settemila sportelli automatici ATM Postamat presenti sul territorio nazionale. Disponibile in App Postepay e App BancoPosta, la nuova funzionalità consente di prelevare denaro, facilmente e in pochi passaggi, utilizzando lo smartphone anziché la carta.

Obiettivo del nuovo servizio, si legge in una nota di Poste, è “rispondere alle esigenze digitali di clienti sempre più evoluti e soddisfare il crescente bisogno di sicurezza”. Il prelievo cardless, spiega l’azienda, è utile se si ha bisogno di contanti e si è senza portafoglio, ed è anche più sicuro perché riduce al minimo il contatto con la tastiera dell’Atm, esigenza molto sentita in questo momento, in cui non si è ancora completamente fuori dalla pandemia. Con questa modalità non è richiesto nemmeno l’inserimento del Pin.

Come funziona

Andando nel dettaglio, per prelevare contanti anche senza la carta prepagata o di debito Postepay il cliente dovrà:

  • accedere all’App Postepay o BancoPosta e selezionare la voce “Prelievo senza carta”;
  • selezionare il tasto 9 sul tastierino dell’ATM per veder comparire il QR Code sullo schermo
  • inquadrare il QR Code e scegliere dall’elenco lo strumento dal quale prelevare denaro
  • scegliere l’importo da prelevare
  • confermare l’operazione inserendo il codice personale Poste ID.

Finalizzata la procedura il cliente potrà prelevare il contante e ottenere la ricevuta nella bacheca dell’App o eventualmente richiederla cartacea. Come ricordano le stesse Poste, disponibili sette giorni su sette e 24 ore su 24, sono circa 7 mila gli sportelli automatici di Poste Italiane installati sul territorio nazionale, anche nei comuni più piccoli. Gli ATM Postamat consentono di effettuare:

  • prelievo contanti, in modalità cardless o tradizionale;
  • interrogazioni su saldo e lista dei movimenti,
  • ricariche telefoniche e di carte Postepay;
  • pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale.

Lo sportello automatico può essere utilizzato dai correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito dei maggiori circuiti internazionali, e dai possessori di carte Postepay.

Da Intesa a UniCredit, è realtà il servizio cardless per il prelievo

Poste Italiane si accoda così alle banche che per prime hanno lanciato il servizio cardless. Così IntesaSanpaolo rende noto che il servizio permette di fare prelievi di contante dalle oltre 7.700 casse veloci automatiche del Gruppo Intesa Sanpaolo in Italia senza usare la  carta, ma solo con lo smartphone. Prelievo cardless è disponibile solo per i clienti che hanno sottoscritto il contratto My Key e che hanno attivato O-Key Smart; non è disponibile presso le casse veloci con assistenza.

Per fare un prelievo di contante senza carta, ma solo con lo smartphone utilizzando Prelievo cardless, Intesa spiega che alla cassa veloce automatica basta premere un tasto qualsiasi ai lati dello schermo o toccare direttamente lo schermo se la cassa è dotata di tecnologia touchscreen. Dall’app Intesa Sanpaolo Mobile invece occorre scegliere Prelievo cardless, inquadrare con lo smartphone il QR Code e attendere che l’app si colleghi automaticamente alla cassa veloce. Scegliere poi l’importo del prelievo di contante e il conto o la carta Superflash di addebito e confermare con il PIN che si usa per entrare nella banca online oppure con la propria impronta digitale. La banca guidata da Carlo Messina sottolinea che con il Prelievo cardless è è possibile fare prelievi di contante senza carta, quindi senza rischi che venga clonata o che ci sia un furto del PIN.

Prelievo cardless anche per Banco BPM che sottolinea come sia innanzitutto necessario, qualora non si abbia già,  scaricare e certificare l’app mobile della Banca sul proprio smartphone. Dopo che l’app è stata attivata, sarà sufficiente, selezionare il conto corrente di addebito e l’importo da prelevare nella sezione dedicata al prelievo cardless,Una volta confermato l’importo, il sistema provvederà a generare il codice di sicurezza OTP (one time password), fondamentale per la buona riuscita del prelievo. Da questo momento, verrà attivato un timer, necessario ai fini della sicurezza, che indicherà il tempo rimanente prima che il codice OTP perda la sua validità. La certificazione dell’app e il codice univoco soggetto ad una scadenza ben precisa (ad esempio 30 minuti) sono degli accorgimenti molto importanti per garantire la sicurezza del conto corrente e al tempo stesso semplificare l’operazione al correntista. Prima che il timer sia arrivato a zero, è possibile recarsi presso uno sportello automatico ATM abilitato e attivare funzione prelievo cardless. Il sistema richiederà il codice cliente e il codice OTP, in modo da procedere con l’operazione desiderata.

Infine anche UniCredit si allinea alla novità e con l’App Mobile Banking si può prenotare il prelievo e passare allo sportello automatico (ATM) abilitato per ritirare i contanti senza usare la carta. La banca sottolinea che Prelievo Smart è rivolto agli intestatari di conto corrente UniCredit aderenti al servizio di Banca Multicanale.