POSIZIONI HIGH-TECH: ESODO DA SILICON VALLEY

23 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Un nuovo studio condotto dall’American Electronics Association, sulla base di dati raccolti tra il 1993 e il 1998, ha concluso che la maggiore crescita dei posti di lavoro legati a Internet si sia verificata negli stati rurali occidentali dal Kansas all’Oregon.

Il numero delle posizioni nel settore high-tech in questi stati rimane minuscolo rispetto alla Silicon Valley, ma e’ significativo che qualcosa si stia muovendo.

Soprattutto le startup che si scontrano con gli elevati prezzi degli uffici e il continuo ricambio dei dipendenti in California e in Virginia, centri chiave per le societa’ tecnologiche, cercano alternative e incentivi governativi.

Il Nord Dakota, ad esempio, conta solo 3 mila posti di lavoro nell’ high-tech, ma ha registrato una crescita del 90% negli ultimi 5 anni.

“Non e’ pero’ accaduto per caso”, commenta Kevin Cramer del dipartimento per lo sviluppo economico e finanziario, “abbiamo lavorato sodo per incrementare lo sviluppo della tecnologia dell’informazione nei centri rurali, spingendo il sistema scolastico a offrire certificazioni tecniche da parte di societa’ quali Cisco e Microsoft.

Crescita dei posti di lavoro nell’IT dal 1993 al 1998:

Nord Dakota 90%
Nevada 74%
Sud Dakota 69%
Oregon 53%
Kansas 53%
Washington 52%
Idaho 51%
Colorado 49%
Georgia 48%
Texas 48%