PORTAFOGLI: FRED HAGER +41% ANNUO DAL 1986

4 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Non tutti sono preoccupati della volatilita’ del settore tecnologico, sicuramente neppure Fred Hager, “investment specialist”. Hager crede che il miglior modo di investire per il lungo termine sia quello di scegliere un numero limitato di titoli buoni e tenerli durante gli alti e bassi del settore tecnologico.

Hager afferma: “Crediamo nella semplificazione dell’investimento nel settore high tech, scegliendo un numero limitato di buone aziende e seguendole da vicino”.

Quando Hager ha cominciato il suo “Long-Term Value Quarterly” nel 1986, l’obiettivo che si era prefissato consisteva in un guadagno del 35% per anno nei due portafogli tecnologici da lui gestiti.

Entrambi hanno mantenuto un numero di titoli limitato, di solito inferiore a 10, e il numero di compravendite e’ stato ridotto al minimo per limitare le tasse. Era previsto che il suo portafoglio “A”, non-leveraged*, garantisse un ritorno del 30% l’anno, mentre per quello “B”, leveraged, erano previsti rendimenti del 40% l’anno.

Le aspettative sono state battute ed entrambi i portafogli hanno registrato in media un ritorno annuo del 41% per 14 anni dalla loro emissione.

Nel 1999, Hager ha portato la sua newsletter su Internet rendendola un’esauriente risorsa per gli investitori.

I sottoscrittori possono disporre online dei report di Hager sugli sviluppi delle aziende in portafoglio, con aggiornamenti settimanali. Hager comunica le modifiche apportate ai propri portafogli anche tramite posta elettronica, precisando i titoli acquistati e venduti.

Grazie a Internet, che ha consentito di gestire e distribuire piu’ informazioni, Hager ha aggiunto quattro nuovi portafogli sul sito: due di lungo termine (The Elite Portfolio e Next Generation Technology Portfolio), e due aggressivi di breve termine (il Million Dollar Plan e il Trader’s Corner Hedge Fund).

Tutti i portafogli mantengono un numero limitato di titoli o opzioni, di solito tra 5 e 10. I portafogli di lungo termine sono gestiti in modo simile ai portafogli A e B, in quanto hanno un numero limitato di titoli con poche compravendite.

Il portafoglio Million Dollar Plan e’partito nel dicembre 1999, raccogliendo $50.000. L’obiettivo era di crescere da $50.000 a $1.000.000 in 5 anni utilizzando azioni e opzioni. L’obiettivo e’ stato raggiunto in 74 giorni. Il portafoglio Trader’s Corner Hedge Fund, partito nel 1998, ha concluso il 1999 con una performance del 122%. Hager ha selezionato opzioni e azioni di societa’ che ritiene avranno una performance estremamente buona nel breve periodo.

Nel 2000, i portafogli tecnologici di Fred Hager sono stati i migliori nella classifica stilata da The Hulbert Financial Digest. L’anno passato tutti e sei portafogli insieme, hanno guadagnato in media il 182,2%.

Per il 2001, il portafoglio tecnologico di Hager e’ sotto del 50%, che non e’ una prestazione di cui vantarsi, ma e’ abbastanza comune in questo settore. Comunque la filosia dell’investimento e’ di lungo termine e Hager non sta fuggendo dalle sue scelte.

Come per l’attuale caduta del settore tecnologico, anche le performance dei portafogli tecnologici sono stati negative in passato. La storia dei portafogli di Hager testimonia che si sono susseguiti alti e bassi e che la loro logica e’ di lungo periodo, come dimostrano ampiamente le performance registrate in passato. Se tu sei un investitore paziente e hai lo stomaco per digerire i ribassi, allora un portafoglio tecnologico come quello di Fred Hager potrebbe costituire un saggio investimento .

*: in Borsa la tecnica del leverage viene utilizzata dagli speculatori e consiste nell’acquisto di titoli con capitali presi a prestito. L’operazione viene effettuata in previsione di un rialzo dei prezzi dei titoli che permetterà allo speculatore di restituire capitali e interessi e di lucrare un utile. Essendo il leverage un moltiplicatore finanziario gli eventuali guadagni saranno ingigantiti, come lo saranno, in caso di andamento negativo del mercato, le perdite.

Di seguito riportiamo l’elenco delle societa’ consigliate da Fred Hager:

SOCIETA’

TICKER

PERFORMANCE

 2001

MASSIMO

52 SETTIMANE

MINIMO

 52 SETTIMANE

PREZZO/

UTILI

CAPITALIZZ.

Avanex

AVNX

-90,2%

161,38

5,32

N/A

351,2 mln

Intel

INTC

-8,4%

75,81

22,25

36,03

182,8 mld

JDS Uniphase

JDSU

-83,3%

126,00

6,91

N/A

8,54 mld

McData

MCDT

-72,8%

141,38

12,15

53,27

N/A

Microsoft

MSFT

+36,5%

76,15

40,25

43,35

307,02 mld

Network Appl.

NTAP

-76,1%

152,75

9,55

69,55

4,24 mld

Nokia

NOK

-63,8%

53,75

16,02

22,40

70,68 mld

Qualcomm

QCOM

-23,4%

107,81

42,75

N/A

45,88 mld

Rambus

RMBS

-81,6%

87,50

4,86

8,65

601,9 mln