Polizze false: altri dieci siti finiscono nel mirino dell’Ivass

6 Novembre 2020, di Mariangela Tessa

Polizze false: altri dieci siti finiscono nel mirino dell’Ivass

Altri dieci siti attivi nella distribuzione di polizze finiscono nel mirino dell’Ivass, che ha comunicato la loro irregolarità.

Si tratta di:

1 – www.acm-insurance.com
2 – www.aiss-insurance.com
3 – www.assicuraorarca.com
4 – www.assicurazioneperte.com
5 – www.assicurazioniconnoi.com
6 – www.bl-broker.com
7 – www.geniodirect.com
8 – www.iltuoassicuratoreonline.com
9-  www.mansuttibroker.cloud
10 – www.mister-broker.it

Pertanto, le polizze ricevute da questi siti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati.

L’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni aggiunge, inoltre, che i pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e che sono irregolari anche i pagamenti effettuati a favore di persone o società, non iscritte negli elenchi sopra indicati.

Polizze false, come evitare le truffe

L’IVASS raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp), soprattutto se di durata temporanea.

In particolare, il consiglio rivolto ai consumatori è di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito www.ivass.it:

  • gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenchi specifici per la r. c. auto, italiane ed estere);
  • il Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea;
  • l’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione.

Wall Street Italia segue da tempo il tema delle truffe finanziarie e nella trasmissione WSI Smart Talk è intervenuto anche il Segretario Generale Ivass Stefano De Polis proprio per parlare di questo fenomeno. Clicca qui per rivedere la puntata.