PIRELLI ACQUISTA BICC PLC

10 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Pirelli fa shopping e nella borsa della spesa mette l’intesa con Biccgeneral per l’acquisto di attività cavi energia già appartenute al Gruppo britannico Bicc Plc e rilevate lo scorso anno dal Gruppo americano General cable.

Si tratta di attività, queste, che come illustra una nota hanno registrato nel ’99 un fatturato di circa 700 milioni di euro (un euro vale 1936,27 lire), con 3 mila 500 dipendenti e 11 stabilimenti in Inghilterra e Italia (che insieme rappresentano oltre l’80% del fatturato ’99), Africa e Asia, inclusa una joint-venture a Sshanghai. La Cina, tra l’altro, è considerata un’area prioritaria di sviluppo per Pirelli Cavi e Sistemi.

Il valore netto complessivo della società è di circa 370 milioni di dollari; Pirelli offrirà un corrispettivo totale pari a 216 milioni di dollari; la differenza origina dal prezzo di acquisto, pari a 85 milioni di dollari, di attivi fissi per un valore netto di libro di 241 milioni di dollari.

L’acquisizione incrementerà il fatturato di Pirelli Cavi e Sistemi nel settore energia a circa 3 mila 400 milioni di euro.

Secondo le previsioni di Pireli, le attività acquisite, che a costi storici nel ’99 hanno registrato un risultato negativo, torneranno in positivo entro 12 mesi dall’acquisizione, per poi raggiungere i target di performance già previsti per il settore cavi e sistemi del Gruppo.