PIAZZA AFFARI: VOLA ACEA, MA IL MIBTEL VA GIU’

8 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Alle 12,30 ora italiana si diffonde, a Piazza Affari come nel resto d’Europa, un certo pessimismo sulle prospettive riguardanti Wall Street.

Il Globex, future sullo Standard & Poor’s, sta infatti perdendo cinque punti e ciò lascia presagire un avvio molto contrastato.

Il Mibtel e il Mib30 dunque soffrono: il primo lascia lo 0,54%; il secondo lo 0,75%. Riesce a mantenersi positivo il Midex, che guadagna lo 0,49% trainato da alcuni titoli oggi molto vivaci come Acea, +4,72%, di cui il mercato premia le iniziative in ambito telefonico e di Internet.

L’indice che raccoglie le società a media capitalizzazione è sollevato anche da altri valori: Sai +4,71% e b>Fondiaria +4,15%, per esempio, danno anche il polso dell’effervescenza che interessa oggi tutto il settore assicurativo. Più in generale, va segnalata Bayerische vita, che guadagna a Milano oltre il 5%, in linea con la ripresa del comparto dopo l’opa (offerta pubblica di acquisto) annunciata venerdì scorso da parte di Fiat, -1,69%, su Toro, +0,1%.

Ancora nel Midex, Banco Napoli +2,46%, Italgas +1,39%.

Sotto pressione i telefonici, con le forti oscillazioni di Olivetti, ora negativa per lo 0,4% dopo un rialzo fino al 2%, e di Tecnost, -0,59%.