PIAZZA AFFARI: ULTIME PUNTATE SU MONTEDISON

18 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Puntate conclusive per l’affare Montedison-Falck. Secondo le ultime voci di mercato, infatti, la cordata che fa capo a Mediobanca sembra sia riuscita a rastrellare la maggioranza del capitale di Montedison ponendo cosi’ fine allo scontro con il finanziere Roman Zalesky.

Secondo quanto riportato da un quotidiano quest’oggi, la cordata di imprenditori bresciani guidata da Luigi Lucchini, con Mediobanca e altri alleati, sarebbe in possesso di un pacchetto del 62%-63% del capitale Montedison.

Nello scontro per il controllo del gruppo si è tirato fuori l’amministratore delegato della Banca di Roma, Carlo Salvatori, che, interpellato sulle voci di cordate per rastrellare i titoli del gruppo presieduto da Luigi Lucchini, ha preferito non commentare perché “sono questioni troppo delicate”.

L’attività sul titolo Montedison resta forte anche oggi con oltre 18 milioni di titoli scambiati. Ieri, sono passate al mercato dei blocchi 5 tranche di azioni Montedison per un totale di 6 milioni di pezzi pari allo 0,31% del capitale. Il prezzo cui sono passati i pacchetti di titoli di piazzetta Bossi e’ stato di €3,15 per azione.

A Piazza Affari, gli investitori stanno alleggerendo le posizioni su Montedison (-1,19% a €3,07) considerato il calo di appeal e stanno premiando, invece, Mediobanca (+5% a €11,97) che viene considerata al momento la vincitrice dello scontro.