PIAZZA AFFARI TUTTA IN RIALZO A META’ SEDUTA

8 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari si presenta tutta in rialzo a metà seduta dopo un avvio di giornata piuttosto incerto e altalenante. Partito in sordina, il listino ora vede l’apprezzamento in particolare dei settori che nei giorni scorsi avevano sofferto di più.

“Per sintetizzare, si può dire che è in atto un travaso dai telefonici al risparmio gestito”, afferma a WallStreetItalia un trader di Dresdner Kleinwort Albertini Sim.

Il Mibtel è a +0,82%, il Mib30 a +0,98%, il Midex a +0,30%, il Numtel a +0,82%.

Tra i titoli che più stanno muovendo il mercato c’è Seat, reduce da una sentenza positiva del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio sulla vicenda dell’acquisizione di TMC. Il titolo guadagna lo +0,25% a €1,59. (Vedi Piazza Affari: al mercato piace Seat).

Nel comparto di Roberto Colaninno, regge TIM, in crescita dello 0,70% a €7,46.

Oggi sono in luce gli editoriali, con Espresso in crescita dell’1,28% a €7,26 e Mediaset a +1,17% a €11,30.
(Vedi Piazza Affari: in luce i titoli editoriali)

Tra i titoli industriali STMicroelectronics (+2,59% a €40,45) è sotto i riflettori e sfrutta l’andamento positivo del future sul Nasdaq. (Vedi Piazza Affari: STM sale sulla spinta dei fondi)

La parte del leone tuttavia oggi è impersonata dai titoli del risparmio gestito, specialmente Fideuram (+5,79% a €11,71). “Il settore si sta riscattando dalle precedenti sedute che erano state disastrose”, dice l’operatore.
(Vedi Piazza Affari premia i finanziari)

Sul Nuovo Mercato, ancora in luce Tiscali, che guadagna l’1,11% a €17,04. Il titolo è al centro di voci che scommettono su una trattativa con la francese Vivendi. (Vedi Piazza Affari: Tiscali al centro degli scambi).

In crescita anche Biosearch (+6,65% a €43) dopo la notizia di trattative in corso a livello internazionale. (Vedi Piazza Affari: Biosearch sale su promesse farmaci)