PIAZZA AFFARI: TORNA IL PIU’ ACCANTO AL MIBTEL

18 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari, nella sua grande incertezza, si riaffaccia appena in territorio positivo.

Alle 13, ora italiana l’indice Mibtel si apprezza di pochissimo, dello 0,09%. Per il Mib30 è la stessa storia: aumento contenutissimo allo 0,10%, mentre il Midex, trascinato dalle perdite del titolo Espresso, sta cedendo lo 0,17%.

Come nel resto d’Europa, anche a Milano i bancari sono in fase riflessiva. Forte la flessione di Finmeccanica che a causa, sostengono gli operatori, di forti prese di beneficio, ora perde il 3,32%.

Molto bene le Eni, +0,68%, ma perdono sia Enel, -0,55%, che Acea, -1,03%.

Resta tutta la specularità di Telecom e Tim: la prima prende lo 0,05% a 14,62 euro (un euro vale 1936,27 lire); la seconda cede l’1,83% e si guadagna così il titolo di peggiore performance della giornata. Quota 10,41 euro.