PIAZZA AFFARI: TISCALI CROLLA VERSO I €7

16 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Tiscali cede 6,5% a €7,04 dopo il consiglio di vendere da parte di Lehman Brothers che teme che la scadenza dei lockup porterà forti vendite del titolo a settembre.

Il tonfo di Tiscali sta abbattendo anche il Nuovo Mercato: il numtel perde il 3,2%.

Tiscali martedì sera ha anticipato la scadenza del lockup (l’obbligo di non vendere le proprie azioni fino ad una certa data) degli azionisti di Kingfisher e Europaweb entrati nel capitale di Tiscali a seguito dell’acquisto da parte del gruppo italiano di Liberty Surf, di cui le due società detenevano il controllo.

Kingfisher ed Europaweb sono ora liberi di disporre come meglio credono del 2,3% di capitale
che ciascun operatore detiene nel gruppo sardo. Le scadenze dei lockup erano previste per il
7 settembre e per il 16 dicembre 2001.

Lehman Brothers teme le azioni detenute da Kingfisher e Europaweb potrebbero riversarsi sul mercato appesantendo il titolo.

Inoltre Lehman dubita che Tiscali potrà raggiungere il suo obbiettivo di un break even nel 2001.

Il downgrade di Lehman segue quello di Merrill Lynch di due settimane fa che abbassò il rating a neutral da buy. Il rating di Merrill fu emesso dopo un rialzo del titolo di Tiscali del 33% che era salito da poco sotto i €7 a oltre €9,50.

Infine, Schroder Salomon Smith Barney due settimane fa ha emesso un rating di neutral su Tiscali con un target price di €7.

La pressione al ribasso è quindi molto forte e bisognerà vedere se Tiscali arresterà la propria caduta sul supporto dei €7.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Tiscali: analisi tecnica indica forti rischi