PIAZZA AFFARI SUI MINIMI SCHIACCIATA DA FINANZIARI

11 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso sui minimi di giornata. Il trend negativo dell’apertura si è confermato a metà giornata, quando sul Mib30 nessun titolo aveva il segno più.

Wall Street ha aperto in calo, divisa dall’impennata dei sussidi di disoccupazione settimanali e dal dato ‘core’ sull’indice dei prezzi alla produzione , in rialzo dello 0,2% e al di sopra delle aspettative.

Il Mibtel è sceso a 19.418 punti (-2,67%)
Il Mib30 si è fermato a 26.449 punti (-3,09%).
Il Midex ha perso l’1,55% a 24.452 punti.
Il Numtel ha chiuso a 1.398 punti (-2,17%).

Stmicroelectronics ha cercato di limitare i danni, causati dal sell a €17,9 emesso dalla banca d’affari Nomura.

Saipem ha chiuso in leggero rialzo, gli altri energetici hanno subito perdite contenute (fatta eccezione per Enel), così come Autostrade e la controllante di Stm, cioè Finmeccanica.

Pirelli ha arginato le perdite, insieme ai telefonici della holding di Bicocca, fatta eccezione per Tim, che ha perso molto terreno nonostante abbia ricevuto un upgrade da Morgan Stanley.

I comparti più depressi sono stati, ancora una volta, i finanziari. IntesaBci ha messo a segno un altro calo di 5 punti percentuali, seguita da San Paolo Imi, anch’essa downgrata da alcuni broker, nonostante le smentite su un possibile profit warning.

Anche il risparmio gestito ha conosciuto una giornata di vendite, con Fideuram, Bipop Carire e Mediolanum a chiudere la fila.

Stesso andamento per gli assicurativi, i media, il settore del lusso e gli industriali.

Occhi puntati su Fiat. Dopo un avvio positivo, il titolo ha ricevuto la batosta dei dati relativi alle immatricolazioni di auto in Europa, anche se in aiuto del titolo è intervenuto indirettamente anche il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, che ha difeso “l’italianità” di Fiat, parzialmente smentendo la ridda di supposizioni sul futuro di Fiat Auto. Il titolo ha chiuso in area €12,25.

Sul Midex si è messa in evidenza Benetton, che ha annunciato un’emissione da €300 milioni.

Chiusura in forte ribasso per Giacomelli, sospeso e poi riammesso alle contrattazioni. Il titolo ha pagato l’acquisizione della catena di negozi per l’abbigliamento sportivo Longoni Sport per €76 milioni.

Sul Nuovo Mercato i migliori sono stati Tecnodiffusione e in particolare D-Mail e Freedomland, l’uno alle prese con un rialzo senza apparenti motivi e l’altro sostenuto da diverse indiscrezioni.

Vedi anche RUMORS sul menu in cima alla pagina, nella sezione INSIDER. Abbonati subito!

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana