PIAZZA AFFARI SUI MINIMI, OLIVETTI PROFONDO ROSSO

5 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Per Piazza Affari quella di oggi è stata un giornata da brivido, perfettamente allineata con il resto d’Europa, con vendite concentrate su titoli telefonici e tecnologici.

Il tema dominante della giornata è stato l’attacco che si è abbattuto sulla galassia di Marco Tronchetti Provera e su Olivetti in particolare.

Il Mibtel ha perso il -2,97%, Il Mib30 ha perso il -3,25% e il Numtel ha perso il -2,26%.

“Abbiamo assistito oggi a un vero massacro – dice Daniele Tolusso di Uniprof – perché vedere scambiati 500 milioni di titoli Olivetti in due giorni, sulla scorta di un’ipotesi di aumento di capitale a cinque anni è un’esagerazione”.

Il mercato, infatti, ha reagito con pesanti vendite alla notizia della richiesta di Olimpia al Consiglio d’Amministrazione di Olivetti di un’assemblea dei soci, in programma l’11, il 12 ed il 13 ottobre (prima, seconda e terza convocazione), e di una delega quinquennale per un aumento del capitale sociale fino a un massimo di €7 miliardi al valore nominale mediante emissione di azioni e una delega, sempre quinquennale, per l’emissione di obbligazioni anche convertibili fino ad un massimo di €10 miliardi.

“Un’ipotesi – dice ancora Tolusso – un ‘se…’ lungo cinque anni che ha portato il titolo a deprezzarsi del 20% in due giorni. Sono le esagerazioni di un mercato in preda all’isteria, con un’ondata di vendite che arriva dai fondi statunitensi. C’è una quasi totale dipendenza dagli hedge funds USA”.

Il titolo sospeso al ribasso nel corso della giornata, ha chiuso intorno a €1,2. Secondo gli analisti tecnici, il prossimo obiettivo sarà il test del supporto a €1.

SU OLIVETTI VEDI:


PIAZZA AFFARI: OLIVETTI BASTONATA DAL MERCATO
E ANCHE:


PIAZZA AFFARI: OLIVETTI SOSPESA, RIENTRA A €1,31
PIAZZA AFFARI ASSISTE AL MASSACRO DI OLIVETTI

La richiesta di Olimpia per un aumento di capitale ha anche scatenato le vendite sulle Telecom risparmio, che secondo il piano di Colaninno dovevano convertirsi in ordinarie per agevolare la riduzione del debito.
“Un altro se – conclude Tolusso – basato sul niente è bastato per affossare le azioni risparmio”.

SUL TELECOM VEDI ANCHE:


PIAZZA AFFARI IN FUGA DALLE TELECOM RISPARMIO

Pirelli e Telecom Italia hanno subito ribassi pesanti e giovedì sarà il giorno di TIM, che stasera comunicherà i risultati semestrali. Le stime sono positive, sia pure con un rallentamento del secondo trimestre. E’ previsto un fatturato in aumento del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Ma la lettura dei dati, in un mercato schizofrenico come questo, potrebbe essere ambivalente.

SU TIM VEDI:


UTILI: TIM, COSA PREVEDONO GLI ANALISTI

I telefonici europei sono stati anche messi a dura prova da alcuni downgrade operati su Alcatel, Marconi, Ericsson e Nokia.

SUI TELEFONICI VEDI:


PIAZZA AFFARI: TLC IN ROSSO DIETRO DOWNGRADE

Anche i tecnologici sono stati fortemente ridimensionati. Il più colpito è stato STMicroelectronics, che oggi è stato ammesso nell’indice Comit del gruppo IntesaBCI.

SUL TITOLO VEDI ANCHE:


PIAZZA AFFARI: STM ENTRA IN COMIT E PERDE TERRENO

Continua il calvario di Seat Pagine Gialle. La giornata era partita malissimo, toccando in apertura il mimo intraday a €0,82 ma pian piano il titolo era risalito fino a sfiorare l’importante resistenza a €0,90. In chiusura di giornata il titolo è tornato in rosso e ha chiuso intorno a €0,84.

SU SEAT VEDI ANCHE:


PIAZZA AFFARI: SEAT IN CRESCITA VICINO €0,90

In controtendenza ci sono ENI e Enel. Quest’ultimo è sotto osservazione da quando è entrato nella “short list” di acquirenti del gruppo di centrali elettriche che fanno capo a Nueva Viesgo.

SU ENEL VEDI:


PIAZZA AFFARI: BENE ENEL DOPO SHORT LIST ENDESA

La giornata più altalenante l’ha vissuta Snai, passata bruscamente dal denaro alla lettera, sospesa più volte al ribasso dopo rialzi a due cifre.
Il mercato non ha gradito la smentita della società sulle voci di trattative con un nuovo socio.

SU SNAI VEDI:


PIAZZA AFFARI: INVESTITORI ABBANDONANO SNAI
E ANCHE:


PIAZZA AFFARI: SNAI, SI CONTINUA A SCOMMETTERE

Unicredito ha sofferto anche oggi le voci di un possibile interesse alla tedesca Commerzbank.

SU UNICREDITO VEDI:


PIAZZA AFFARI: UNICREDITO SENZA FONDO
E ANCHE:


PIAZZA AFFARI: UPGRADINGS & DOWNGRADINGS/2

Sul Nuovo Mercato Tiscali ha perso parecchio terreno e ha abbandonato il supporto a €7. Secondo gli analisti, il titolo potrebbe testare €6,50 nei prossimi giorni.

SU TISCALI VEDI:


PIAZZA AFFARI: TISCALI TORNA SOTTO I €7


SUI TITOLI CHIAVE A PIAZZA AFFARI VEDI:


PIAZZA AFFARI: I TITOLI CHIAVE DEL 5 SETTEMBRE