PIAZZA AFFARI: SEGNALI PREOCCUPANTI DAGLI USA

5 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Va sempre peggio sul mercato azionario, sia in Europa (dove i ribassi oscillano fra il 3 e il 4% e dove solo Zurigo perde un po’ meno ma comunque oltre il 2%) che in Italia.

Piazza Affari sta sacrificando il 2,89% (indice Mibtel). Il Mib30 lascia il 3,2%.

Il fatto è che da oltre Atlantico i segnali che giungono a poche ore dalla riapertura di Wall Street non sono rassicuranti. Il Globex, future sullo Standard & Poor’s, sta perdendo quasi 16 punti. Per l’America e, a seguire, per gli altri mercati, potrebbe aprirsi una nuova seduta molto difficile.

Mediaset resta pesantissima, con -8,69%; Tiscali, che nelle prime fasi della giornata era riuscita a rivitalizzare il Nuovo Mercato, ora perde il 3,22%.