PIAZZA AFFARI: SEAT SI ALLONTANA DAI €2

9 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo oltre un’ora di contrattazioni Seat Pagine Gialle perde il 2,45% (€1,875) con oltre 24 milioni di pezzi scambiati e la non invidiabile ultima posizione all’interno delle Blue Chips.

Il titolo resta indifferente alle notizie di stampa che danno l’azienda di Lorenzo Pellicioli pronta a fare shopping negli Stati Uniti.

Secondo il Sole 24 Ore, infatti, dopo l’acquisto a dicembre della NetCreations, la societa’ torinese avrebbe messo gli occhi su due aziende quotate al Nasdaq e operative nel marketing information. I due possibili obiettivi, di cui ancora non si conoscono i nomi, hanno un fatturato compreso tra i 1.000 e i 1.500 miliardi di lire.

“Il titolo soffre per la debolezza del settore tecnologico in tutta Europa – commenta a WallStreetItalia Diego Mihalich, trader della Gestnord Intermediazione Sim – e in questi tempi pesa piu’ l’umore generale che i numeri e i fondamentali delle societa’”.

Su Seat poi rimangono i dubbi sul suo reale valore dopo l’ennesimo downgrade come quello di ieri di Warbur che fissa un target sul prezzo a €1,3: “E’ una societa’ di cui è difficile comprendere i fondamentali – aggiunge l’operatore – e non si capisce la strategia, cui il mercato fa anche poca attenzione in questi momenti. Il titolo è altamente volatile ed è considerato in ottica speculativa”.