PIAZZA AFFARI, ROVINOSA CADUTA DEI TELEFONICI

19 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Milano peggiore d’Europa: il Mibtel parte male, e nell’arco di quindici minuti si ritrova a perdere l’1%. Ma soprattutto è lampante la rovina dei telefonici e del Nuovo Mercato.

Sui telefonici pesa in particolare la decisione dell’Antitrust di aprire un’istruttoria sulla fusione Seat-Tin.it. Il Nuovo Mercato risente della chiusura negativa del Nasdaq alla vigilia.

Il mercato già conta morti e feriti. Tanto per capire la portata della disfatta: Seat -5,48%; Telecom -4,67%; Tecnost -5,88%; Olivetti -4,78%; Tim -1,68%.

Sul Nuovo Mercato, tutto negativo, Tiscali perde il 4,18%; Cdb Web Tech è a -4,51%; e.Biscom in caduta libera con -6,44%.

Anche gli editoriali non scherzano: Espresso lascia il 2,82%. Tanto per rimanere sul Midex, Saipem -2,82%.

Tra le utilities, il ribasso di Acea, che lascia il 3,13%.